Aprire una start up.

by on 23/05/14 at 7:38 pm

Creare una start up.

Il termine start up è solitamente impiegato per identificare alcune tipologie di business, in generale, ad alto livello innovativo e tecnologico che vengono avviate sulla base di progetti molte volte portati avanti da giovani neo imprenditori.

Il concetto di start up nel corso degli anni è stato ‘utilizzato ed abusato’ per identificare anche tanti progetti ‘senza basi’ reali, portati avanti con dei business plan del tutto inesistenti, con un corollario di risorse quasi inesistenti (o limitate rispetto alle necessità del progetto), nonché, la presenza di startupper certamente dotati di entusiasmo e grandi obiettivi ma carenti di competenze ‘gestionali’.

Non si tratta di una visione pessimistica ma è semplicemente la constatazione dei risultati (i numeri) delle start up operative rispetto a quelle che sono state ‘lanciate’ con gran entusiasmo magari soltanto pochi mesi prima.

3images

Aprire una start up. Uno su 1000 ce la fa!

Nel corso degli anni (da almeno 16 anni a questa parte in particolare), il numero di start up avviate in settori innovativi e poi naufragate nel giro di pochi mesi o poche decine di mesi, è estremamente elevato, diciamo pure che per alcuni comparti si supera abbondantemente il 90/95%.

Quindi, la differenza fra avviare (o sognare di farlo) una start up e riuscire a rimanere operativi dopo 3 anni, costituisce un numero ‘molto piccolo’.

Per questa ragione, diventa importante evidenziare una serie di linee guida che i neo imprenditori dovrebbero seguire per raggiungere il successo e/o perlomeno, ridurre i rischi di fallimento.

Come aprire una start up. Da dove si comincia.

Una start up è un’impresa nuova che va incontro a tutte le dinamiche imprenditoriali di ogni realtà aziendale, seppur con alcune differenze e peculiarità tipiche di quelle attività che sono dotate di un orientamento tecnologico ed innovativo.

Proviamo ad evidenziare un elenco di punti che un neo imprenditore dovrebbe evidenziare nel suo business plan o meglio ancora : nel progetto di ‘base’ destinato gradualmente a diventare il vero e proprio business plan dell’azienda.

Fra i fattori da verificare :

precisare che cosa si vuole realizzare in concreto, ossia : cosa si vende ed a chi si vende?

Quindi, occorre identificare un prodotto/servizio che si produce (o si vende) ed un mercato di riferimento (i clienti).

Questo, già mette in condizioni il neo imprenditore di ‘calarsi’ concretamente nel progetto;

definire un percorso (il più preciso possibile) con il quale si intende giungere alla creazione del business sino all’obiettivo finale;

identificare il vero obiettivo personale, cioè : perché si vuole creare una start up?

Quali sono le vere ragioni che spingono ad avviare un’attività in proprio?

Questa, è una domanda che dovrebbero porsi concretamente tutti i neo imprenditori e non solo quelli delle start up.

Le risposte (se sincere), potrebbero risultare molto utili ed evitare per tanti, di lanciarsi in iniziative deleterie e poco consone ai veri obiettivi personali;

analizzare le vere risorse disponibili in rapporto alle necessità che il progetto richiede.

Troppe start up vengono avviate senza considerare le vere necessità (finanziarie, tecniche e professionali, ecc.) utili a portare avanti il progetto.

Accade così che dopo pochi mesi molte start up abbiano con il ‘fiato corto’ e non riescano più a sviluppare il loro progetto.

Qualcuno, potrebbe evidenziare che esistono anche problematiche non previste.

Sicuramente, però, quando ci si prepara per un ‘viaggio’, occorre sempre mettere in valigia(o preventivare) quello che serve! Poi, gli imprevisti, possono sempre capitare e non devono quindi costituire la regola;

la verifica dei reali bisogno del mercato.

Le start up di successo sono quelle che sono davvero riuscite a rispondere ai veri bisogni del mercato.

Avviare un business di successo, significa dunque ‘centrare’ le vere necessità di un numero di clienti potenziali.

Nel corso della prossima puntata, continueremo con l’analisi degli altri aspetti inerenti l’avvio e la gestione di una start up.

Continua.

Articoli correlati: