Ripartire dopo un fallimento. Riprendersi la vita.

by on 03/07/13 at 7:30 am

Cambiare vita. Seconda parte.

Nel corso della prima parte, abbiamo cominciato ad affrontare il tema del cambiamento, in particolare, quando questo riguarda la crisi della persona, cioè, in tutti quei casi in cui occorre ricominciare da capo o rivedere comunque il proprio percorso di vita professionale e non, rispetto al passato.

Non è facile per chiunque rimettersi in discussione, rinunciare dopo anni (oppure, dopo molti anni) ad alcune certezze che hanno rappresentato dei ‘pilastri’ della propria esistenza.

Sostituire quelle certezze, può rappresentare un vero e proprio problema per buona parte delle persone, anche per quelle dotate di maggior flessibilità e preparazione.

Se ad esempio un individuo ha costruito e sviluppato la propria vita, le proprie relazioni, rafforzando la propria autostima e sicurezza, basandosi su elementi e ‘punti di riferimento’ che all’improvviso vengono a mancare, ecco che possono nascere una serie di problemi.

Accade invece che la vita, non sempre è prevedibile e pone moltissimi soggetti di fronte a scelte e situazioni non immediatamente facili e gestibili.

A questo punto, serve anche essere capaci di gestire i cambiamenti, rimettersi in discussione, riposizionare la propria esistenza rispetto al passato.

Si è evidenziato durante la prima puntata che gli attuali cambiamenti in corso stanno mettendo in discussione una serie di certezze e talvolta, rendendo anche meno facile il percorso di molti individui, spesso, ‘non più giovanissimi’ che devono ‘riposizionarsi’ rispetto la passato e contemporaneamente, ripartire senza quel bagaglio di certezze e sicurezze che nel corso di molti anni hanno accompagnato la loro esistenza.

 index

Riprendersi la vita.

A volte è proprio necessario un ‘colpo di reni’, un gesto di coraggio e decisivo per ‘smuovere’ quelle paure e pigrizie che tengono impigliati gli animi.

Ripartire da capo all’età di 45 anni, non è la stessa cosa che avviare un’attività od iniziare una nuova esperienza a 25 anni.

Non è solo un fattore legato all’età ed all’anzianità nel senso fisico del termine (la maggiore stanchezza, la minor forza fisica e salute, ecc.), talvolta, è qualcosa di più :

connesso allo spirito, alle aspettative personali, al riuscire a vedere un futuro!

Se manca questo, difficilmente, si riuscirà a ripartire davvero.

Non sono quindi solo i soldi, le risorse fisiche (la salute, ecc.), il mercato, ecc., bensì, lo spirito di credere ed essere convinti che esista ancora un’opportunità, un domani in grado di riservare buone sorprese.

Questi, in concreto, sono i punti su cui a volte occorre lavorare per poter riprendere il cammino, ancor più, dei dati materiali od esterni.

Ricomincio da me.

I casi di successo di persone che dopo una o più esperienza negative, magari anche in età non più giovane, sono riusciti ad avere successo, sono molti, talvolta, poco conosciuti al pubblico per varie ragioni ma certamente interessanti da analizzare.

Anche quando tutto sembra perduto e che un futuro non possa esistere di nuovo, serve darsi un nuovo slancio.

Rialzarsi da terra, senza aspettare troppo, per evitare di abituarsi alla polvere,

Riprendersi la vita, cominciando a ricostruire i propri obiettivi da un’ottica nuova, guardando al futuro con l’entusiasmo di un ragazzino e con l’esperienza di un adulto, rappresenta una marcia in più e non un handicap.

Questo aspetto, occorre ficcarselo bene in testa!

Le opportunità non mancano mai.

Sono le persone che devono predisporsi a coglierle, aggiornando il loro software mentale e preparandosi ad affrontare il proprio futuro con l’entusiasmo e la preparazione che serve.

Chi si arrende, non potrà rigiocarsi la partita e non saprà come andrà a finire.

Colui che ritorna in campo, può dire a se stesso, orgogliosamente di essere di nuovo della partita e di voler giocarsi la propria vita sino in fondo.

Articoli correlati:

  • indexCambiare attività. Cambiare settore di attività
    Cambiare attività per cambiare vita. Terza parte. Nella puntata precedente, abbiamo ospitato la testimonianza di un commerciante che dopo una breve esperienza nella gestione dell'attività di famiglia, ha chiuso la propria impresa...
  • 9indexLa paura di volare. Superare le paure.
     Esprimere il proprio talento e vivere pienamente la propria vita. Può sembrare strano ma ancora oggi nel 2013 ci troviamo di fronte a persone che hanno paura ad esprimere pienamente se stessi ed il proprio talento, comprimendo e...
  • imagesRicominciare da capo.
    Ripartire a 40 o 50 anni dopo un fallimento od un'esperienza naufragata. Il numero di coloro che ha raggiunto l'età dei 35, 40, 50 od anche più anni e si trova nella condizione di dover ricominciare o rimettersi in discussione, è...
  • 4indexBusiness di successo : gestire un’attività redditizia.
    Uscire dalla crisi : che cosa sto facendo per migliorare. Una delle parole che più frequentemente viene adottata in ogni contesto in questo periodo e che più facilmente incontra spazio su tutti i media (tv, radio, giornali, ecc.)...

Leave a Reply