Dove costa meno avviare un’attività. In quali paesi conviene investire ed aprire un’attività. Seconda parte.

by on 07/06/12 at 9:26 am

I paesi dove costa meno avviare un’attività.

Nella prima parte, ci siamo soffermati sulle caratteristiche che un paese deve avere per permettere l’apertura di un business con un piccolo investimento ed abbiamo anche predisposto un parziale elenco di paesi situati in vari continenti, per fare qualche esempio concreto.

 

I paesi dove costa meno fare business.

In questo post, proporremo una serie di esempi in maniera schematica, richiamando alcuni paesi e loro caratteristiche principali e quindi, le opportunità offerte a coloro che intendono avviare un business a costi contenuti.

Se prendiamo in considerazione la Romania ad esempio, per costituire una società a responsabilità limitata, sono sufficienti 600 euro ed è possibile attivare il tutto in tempi relativamente modesti : un paio di settimane.

Il costo della manodopera e della gestione della contabilità dell’impresa, sono molto competitivi e fanno di questo Paese una meta privilegiata in Europa per coloro che intendono avviare un’attività in tempi rapidi e con costi limitati.

Anche il livello di tassazione, si limita all’aliquota del 16% sia per le imprese che per i privati.

I costi degli immobili, ad eccezione di quelli situati nel centro delle principali città, sono relativamente modesti se paragonati con quelli degli altri paesi europei.

Rimanendo nell’Europa Orientale, prendendo in considerazione la Moldavia, i tempi di costituzione ed i costi di apertura di una società a responsabilità limitata sono un po’ più alti rispetto alla Romania.

Il vantaggio, è dato dai costi della manodopera che sono in media un 20/ 25% in meno rispetto ai cugini romeni.

Il vantaggio della Moldavia, è dato anche dal livello di tassazione che in questi anni è stato in media del 15%.

I costi delle utenze (acqua, energia, internet, ecc.) sono contenuti.

Un altro che paese dell’Est Europa che sta attirando l’attenzione anche di grandi investitori, è la Serbia.

Anche in questo caso, i costi di costituzione e gestione della società sono limitati ed il livello di tassazione è del 10%.

Tenendo conto che la Serbia è situata a solo poche ore di auto da Austria, Italia, Germania, questo Paese si colloca anche in una posizione ideale per coloro che da questi paesi intendono recarsi a fare business senza l’impegno di spostarsi di migliaia di chilometri.

Sempre rimanendo in nell’Europa dell’Est, incontriamo altri due paesi : Bulgaria e Macedonia che meritano un’attenzione per alcuni vantaggi.

La Bulgaria, ha ridotto il livello di tassazione sugli utili delle imprese al 10%, diventano così un paese verso il quale migliaia di imprenditori si sono spostati recentemente, anche dalla vicina Grecia oltre che da Romania, Italia ed altri paesi.

La Bulgaria, assieme alla Macedonia, presenta bassi costi della manodopera e costi limitati degli immobili.

Nella prossima puntata, prenderemo in considerazione alcuni paesi dell’America Latina, del Sud Est Asiatico e dell’Africa per avere una quadro più ampio dei paesi che permettono di avviare un business a bassi costi.

Continua.

Articoli correlati: