Cambiare attività. Cambiare settore di attività

by on 14/08/12 at 6:30 am

Cambiare attività per cambiare vita. Terza parte.

Nella puntata precedente, abbiamo ospitato la testimonianza di un commerciante che dopo una breve esperienza nella gestione dell’attività di famiglia, ha chiuso la propria impresa a causa dell’impossibilità nel continuare ad operare in un settore che non era più competitivo nella sua zona.

La cosa che abbiamo voluto evidenziare con quell’esempio, è che non si può mantenere attiva un’impresa che non è in più grado di produrre reddito e rappresenta invece solo una voce di spesa.

Il pragmatismo, deve essere l’elemento che guida la gestione di ogni attività.

Oggi, ascolteremo la testimonianza di un agente di commercio che al contrario dell’esempio preso in considerazione nel corso della puntata scorsa, ha abbandonato la propria attività dopo anni di lavoro, rimettendosi in gioco completamente e cercando nuove opportunità alternative alla propria precedente attività.

 

Sono Michela, per quasi 25 anni ho lavorato come venditrice ottenendo riconoscimenti economici e professionali che mi hanno fatto crescere nel tempo.

Ho cominciato a vendere assicurazioni all’inizio della mia carriera e poi, sono passata alla pubblicità.

Mi sono occupata della vendita della pubblicità per una radio privata, gestendo ed ampliando il numero dei clienti e del fatturato che nel giro di pochi anni è più che raddoppiato rispetto a quando ho preso in mano le cose.

La crisi e le difficoltà collegate anche con il settore delle radio private che vede coesistere parecchi competitor, alcuni dei quali molti forti, ha portato a ridurre nel tempo il giro del mio fatturato e conseguentemente, anche i miei guadagni.

Quando il business legato alla pubblicita delle radio private nel mio paese è andato peggiorando, ho sostenuto l’esame di promotore finanziario e ho cominciato a vendere consulenze.

Anche in questo campo per oltre 10 anni ho allargato il giro dei miei clienti sino a quando, la crisi finanziaria ha colpito gravemente la mia professione e non sono più riuscita ad acquisire nuovi clienti ed allargare i miei portafogli gestiti.

Dopo quasi 25 anni, non me la sentivo di cominciare da capo con un altro tipo di vendita e per alcuni mesi, ho pensato a cosa fare. Ho valutato numerose opzioni ed ho provato anche ad ascoltare qualche proposta alternativa ma non ho ricevuto alcuna offerta interessante.

Ho capito che questa volta bisognava trovare una soluzione ‘veramente nuova’, cambiando modo di porsi ed affrontando le cose in maniera diversa dal passato.

Le offerte presenti erano poco interessanti, sia dal punto di vista remunerativo che da quello della soddisfazione personale.

Inoltre, la mia esperienza di 25 anni, non era affatto valorizzata da queste offerte.

Compresi che se nessuno mi offriva un’opportunità, era giunto il momento che io offrissi a me stessa questa chance.

Decisi di mettermi in proprio, avviando un’agenzia di rappresentanza, utilizzando il Web e promuovendo alcuni prodotti che con il tempo aumentarono.

Sono circa due anni che lavoro con la mia attività e posso dire che sono soddisfatta sia per i numeri che per il tipo di lavoro.

Conto di far crescere il mio fatturato ed addirittura di raddoppiarlo entro i prossimi 18 mesi e quindi prendere con me un collaboratore.’

Questa esperienza, ci insegna che a volte, un problema se opportunamente gestito, permette di trovare nuove strade, a volte migliori di quelle passate.

Saper mettere a fuoco la propria esperienza e riuscire a rimettersi in gioco con capacità, non è poi così impossibile.

Articoli correlati:

  • Cambiare attività. Che attività cominciare?   Cambiare attività. Che attività cominciare? Quando arriva il momento di cambiare. Seconda parte. Nella prima parte, abbiamo presentato questo tema cominciando a valutare l'aspetto psicologico, ossia, la difficoltà per un imprenditore di accettare che il proprio […]
  • Ripartire dopo un fallimento. Riprendersi la vita.Ripartire dopo un fallimento. Riprendersi la vita. Cambiare vita. Seconda parte. Nel corso della prima parte, abbiamo cominciato ad affrontare il tema del cambiamento, in particolare, quando questo riguarda la crisi della persona, cioè, in tutti quei casi in cui […]
  • Quali sono le attività da aprire?Quali sono le attività da aprire? Quale attività aprire. Ogni fase storica ha le 'sue attività di punta', cioè, una serie di imprese che in quel particolare momento, offrono una redditività molto buona e consentono una crescita interessante del […]
  • Cambiare attività. Quando è meglio chiudere l’attività che continuare.Cambiare attività. Quando è meglio chiudere l’attività che continuare. Tenere aperta un'attività? Quando conviene tenere aperto e quando è meglio chiudere. Quando arriva il momento di cambiare attività o chiudere. E' difficile incontrare dei report o degli approfondimenti dedicati a […]