Aprire una chat erotica. Come creare una chat erotica.

by on 13/06/12 at 7:00 am

Realizzare una chat erotica.

In questi anni, sono nate moltissime chat di ogni tipo e la rapidità con cui il Web si è diffuso, ha favorito questo tipo di iniziative.

Avviare una chat erotica: da dove cominciare.

Il servizio offerto da una chat erotica, è quello di poter rimaner connessi on line con una persona che nella maggior parte dei casi è una donna, talvolta un uomo (ci sono anche molte chat per gay) ed in alcuni casi, una coppia, per un certo periodo di tempo, mediante l’utilizzo di un pc collegato alla Rete e l’impiego di una semplice web cam.

Per questo servizio, viene pagato un corrispettivo attraverso un carta di credito.

Ma come funziona l’organizzazione di una chat erotica? Come si avvia un servizio di questo genere?

Avviare una chat erotica, è un’attività d’impresa e quindi, va gestita seguendo quelle che sono le regole di una qualsiasi attività imprenditoriale, con in aggiunta le peculiarità di un’iniziativa che presenta alcuni aspetti che vanno gestiti in modo particolarmente attento per evitare di commettere errori che vanno a incidere sul piano legale.

 

Le fasi di realizzazione di una chat erotica sono :

  • la costituzione di una società che deve gestire l’attività nel suo complesso. La sede di questa impresa, deve essere locata in un paese che permetta la gestione di questi servizi o comunque, consenta un livello di tolleranza adeguato;

  • l’infrastruttura Web. La realizzazione del sito Web che è la base del lavoro e l’implementazione di una infrastruttura (server Web dedicato; dominio internet; banda Internet dedicata al server in grado di sostenere un traffico di visitatori elevato; gestione della manutenzione del server; implementazioni e migliorie del sito mano a mano che l’attività procede; gestione dei pagamenti con carta di credito; ecc;

  • definire il tipo di chat erotica. A chi si rivolge questa chat? Chi sono i clienti? Esistono chat che offrono servizi ad un pubblico prevalentemente gay ed altre, ad una clientela per lo più eterosessuale;

  • il reclutamento del personale. I collaboratori della chat, si dividono un due aree : le ragazze ed i ragazzi che sono presenti in Web cam ed i moderatori/controllori. Questi ultimi, devono monitorare in tutte le 24 ore la chat affinché non si verifichino delle irregolarità e degli abusi.

    Gli intrattenitori/trici invece, in base ad orari e disponibilità personali, saranno presenti on line sulla chat;

  • la gestione del personale. La modalità con cui il personale della chat viene gestito e retribuito, varia. Alcune chat, dispongono di personale fisso che retribuiscono in base alle ore effettive di disponibilità on line. Altre chat, preferiscono favorire il compenso delle ore effettivamente trascorse con i clienti.

    Anche i gli/le stessi collaboratori, mettono a disposizione orari differenziati in base ad esigenze personali.

    Non è affatto raro che molti operatori delle chat svolgano questa attività come attività secondaria rispetto ad un’altra.

  • I contratti del personale le retribuzioni. I compensi variano e non sono sempre identici. Le forme contrattuali utilizzate, sono in pratica dei contratti di collaborazione continuativa, in qualità di collaboratori esterni.

  • La promozione della chat. Un aspetto fondamentale, in particolare nella fase di start up, è rappresentata dalla promozione della nuova attività. Internet, rappresenta sicuramente il canale migliore per promuovere questa iniziativa.

    La promozione di questa impresa, segue due fronti : il marketing Web tradizionale con l’utilizzo di Seo ed esperti Web per rendere il sito più facilmente raggiungibile sui motori di ricerca e dall’altra, una campagna di marketing con l’acquisto di banner e spazi pubblicitari su determinati siti.

Questi, sono solo alcuni dei punti da verificare nella fase di progettazione ed avvio di una chat erotica.

Ricordiamo l’importanza del rispetto delle normative di legge che impongono un controllo molto severe da parte dei gestori su questa attività per evitare abusi e violazioni di ogni tipo.

Articoli correlati: