Aprire un centro tricologico. Guadagnare con la ricrescita dei capelli.

by on 28/10/12 at 8:32 pm

Il business delle calvizie. Seconda parte.

Nella prima parte, abbiamo verificato come il settore che riguarda la cura ed i trattamenti per far ricrescere i capelli (o limitarne la caduta), sia cresciuto a dismisura nel corso degli anni a seguito di :

  • la ricerca della giovinezza e della bellezza che sempre più coinvolge uomini di ogni estrazione e situazione personale;

  • la nascita di nuove soluzioni e proposte che vengono offerte a questo pubblico con l’obiettivo di migliorare lo stato di salute della cute o comunque, di rendere più gradevole l’aspetto esteriore dei clienti colpiti da calvizie;

  • la bellezza e la ricerca dell’eterna giovinezza che permettono ai soggetti : sia maschi che femmine, di avere maggiore chance anche in campo professionale e sociale dove ‘la bellezza’, è diventata un valore aggiunto che in sempre più campi (dalla politica all’economia per non parlare ovviamente dello spettacolo, obbliga i suoi protagonisti a ‘rimanere sempre giovani’ a dispetto dell’età anagrafica reale e quindi, a cercare soluzioni e trattamenti per la cura del corpo).

Il business delle calvizie : ma offrono sempre dei concreti risultati questi trattamenti?

No! Ma per questo tipo di business, pare talvolta meno importante il risultato finale.

E’ un settore dove la razionalità nelle scelte e nella valutazione dei vari prodotti e trattamenti, lascia il posto completamente all’emotività per cui, l’importante in molti casi, è ‘vendere un sogno’, un’illusione’, ancor più che offrire delle soluzioni reali.

Come si fa ad entrare in questo business?

Nella puntata precedente, abbiamo cercato in maniera schematica di sintetizzare come questo settore sia segmentato.

Avviare un centro tricologico, significa avviare un’attività che offre un insieme di soluzioni per la cura ed il trattamento della cute.

I servizi offerti, vanno dal trapianto ed autotrapianto dei capelli che viene effettuato da un chirurgo ad altre forme di trattamento ‘curativo’.

Il centro, si avvale anche di un consulente medico.

Le varie soluzioni per contrastare la calvizia, vengono prospettate ai potenziali clienti e questi, valutano il trattamento migliore di cui si vogliono avvalere.

Negli ultimi anni, grazie alla pubblicità indiretta di alcuni autotrapianti di capelli effettuati su famosi personaggi della politica e dello spettacolo hanno portato a questo tipo di soluzione, sono sempre di più, coloro che valutano il trapianto come tecnica da adottare.

 

Aprire un centro tricologico : la promozione ed i costi.

Oltre ad i costi di avvio di questo tipo di attività, occorre tenere conto delle spese di gestione che sono assimilabili in taluni casi ad un centro per la cura del corpo.

Infatti, presso il centro tricologico, opera del personale che esegue trattamenti ai clienti direttamente.

Il centro tricologico, dovrà disporre di un consulente medico in sede.

All’interno del centro, dovranno essere presenti una serie di apparecchi e macchinari per la gestione dei vari servizi e trattamenti.

L’arredamento e la disposizione interna del centro tricologico, dovranno essere consone all’immagine di attività che si vuole presentare.

La promozione, rappresenta il punto cardine di questa attività.

Al marketing, occorrerà destinare un budget importante periodico.

Articoli correlati: